Scopri le spiagge e le trasparenze caraibiche del Mastallone!

Più di 25° spiagge nell'edizione 2018 (oggi disponibile solo in PDF) a circa 1h-1h e 15 da Novara e Vercelli e circa 1h e 30 min da Milano, Torino e Alessandria.

In questa edizione la favolosa spiaggia di El Caribe!*

Acquista eBook o PDF

 

La Val Mastallone, riconosciuta Sito di importanza comunitaria, per il suo elevato valore ambientale, è una valle laterale della Valsesia, prima in Italia ad aver conseguito la prestigiosa certificazione internazionale di qualità ambientale UNI EN ISO 14001. 

Si tratta di una valle stretta e poco abitata che, nei ca 14 km analizzati da questa guida, offre angoli di paradiso caratterizzati dalla più pura delle acque. Nel “portafoglio torrenti” di Mystic Rivers, già competitivo in tal senso, il Mastallone, vince probabilmente la palma delle più belle trasparenze e colori dell’acqua. 

L’offerta balneare è varia potendo spaziare dalle più classiche e comode spiagge di sabbia a grandi e profonde piscine naturali con prevalenza di massi lisci.  

Dal punto di vista culturale la valle può vantare piacevoli borghi montani, così come i pittoreschi insediamenti Walser e la bella città di Varallo. Nonché alcuni elementi di pregio come il Ponte della Gula.

* "El Caribe" favolosa spiaggia di questa edizione, si trova sul Mastallone e non sul Trebbia, come erroneamente, ma diffusamente, affermato sul web.

° Questa edizione comprende anche la famosa "Varallo beach". 

 

La Valsesia è considerata una tra le valli più verdi d'Italia ed in effetti è contraddistinta da una notevole abbondanza di precipitazioni, che consentono un rigoglioso sviluppo della vegetazione e la presenza di un notevole reticolo fluviale.

È conosciuta soprattutto per il turismo invernale legato alle stazioni sciistiche di Alagna e Scopello ma anche per un turismo più estivo: il Sesia è infatti uno dei migliori fiumi in Italia per gli sport canoistici, arrivando ad ospitare nel 2001 e 2002, i campionati europei e mondiali di kayak.

Dal punto di vista culturale è la culla della comunità Walser, una popolazione di origine germanica che abita le regioni alpine attorno al massiccio del Monte Rosa, nonché meta del turismo religioso legato al Sacro Monte di Varallo, il più antico sacro monte piemontese, dichiarato Patrimonio dell’UNESCO al pari di altra attrazione che caratterizza la valle, il Supervulcano della Valsesia, un potentissimo vulcano esploso ca 300 milioni di anni fa e poi fossilizzatosi a beneficio degli amanti dei geoparchi.